12 Agosto 2012: il comune di Affile (RM) inaugura un monumento dedicato al gerarca fascista Rodolfo Graziani, generale durante la Guerra d’Etiopia del 1935 e primo viceré della nuova colonia. La notizia raggiunge la stampa internazionale e suscita un indignato scalpore. A Graziani viene imputato l’uso delle armi chimiche e il ricorso a violenti rappresaglie contro la popolazione civile. Crimini di guerra per per cui non fu mai processato, e che appartengono indelebilmente alle più oscure e controverse pagine del colonialismo italiano. Le comunità etiopi in tutto il mondo si mobilitano e organizzano proteste che dagli Stati Uniti arrivano fino ad Affile. A 75 anni dalla caduta dell’impero coloniale italiano, nuove generazioni di etiopi e di italiani si confrontano su un passato tormentato e ancora irrisolto.

UN DOCUMENTARIO DI VALERIO CIRIACI

Valerio Ciriaci è un documentarista italiano con base a New York. Nato a Roma, nel 2011 si laurea in Scienze della Comunicazione all’Università La Sapienza con una tesi su Jean Rouch e l’etno-fiction. Quello stesso anno si trasferisce a New York per frequentare il corso di cinema documentario della New York Film Academy. Nel 2012 fonda la Awen Films, con la quale lavora come regista e produttore per diverse produzioni non-fiction. I suoi primi corti documentari, “Melodico” e “Treasure – The Story of Marcus Hook”, vengono selezionati in vari film festival internazionali, tra cui Big Sky Documentary Film Festival, Hot Springs Documentary Film Festival e Bari International Film Festival. “If Only I Were That Warrior” è il suo primo lungometraggio.

IF ONLY I WERE THAT WARRIOR / 2015 / 72 minuti

VALERIO CIRIACI

Regista / Produttore

 

ISAAK LIPTZIN

Produttore / Direttore delle fotografia

 

GIOVANNI POMPETTI

Montaggio

 

FRANCESCO VENTURI

Colonna sonora

 

LUIGI PORTO

Sound design
In collaborazione con:
CENTRO PRIMO LEVI NY
ARCHIVIO CENTRALE DELLO STATO
WRONG WAY PICTURES
MILLECARTOLINE